Archive for 27 maggio 2017

FINALMENTE!

Finalmente!!!!
Ieri è stata una bellissima giornata, dopo tante tribolazioni, abbiamo finalmente ottenuto la registrazione della nostra scuola “Nelson Mandela”.
Non vedo l’ora di riavere con noi quella combriccola di monellacci che sono i bambini dell’asilo e della scuola, tornerò a farmi strapazzare da loro e a giocare con loro, torneranno a imparare , a mangiare un pasto decente, a ridere, a cantare, ad avere almeno un poco di quella gioia di cui tutti i bambini del mondo hanno diritto.
Ora comincia per noi il cammino più difficile, la registrazione della scuola non è certamente un punto d’arrivo ma è solo l’inizio di un cammino molto impegnativo.
Il nostro obiettivo è quello di dare ai bambini un’istruzione seria affinchè diventino consapevoli che il futuro si può cambiare, che le malattie si possono combattere, che anche le femmine hanno il diritto di studiare, che le donne vanno rispettate, che la violenza nella scuola non insegna, che non bisogna cedere alla rassegnazione ma vivere con dignità.
Bene, noi qui cominciamo a lavorare per questo, non abbiamo la presunzione di riuscire a raggiungere velocemente questo obiettivo ma abbiamo la certezza di metterci tutto il nostro impegno e il nostro amore per i bambini.
Noi mettiamo il seme ma, senza istruzione, morirebbe senza dare alcun frutto.
So che anche voi ci sarete vicini col vostro sostegno e per questo vi ringrazio con tutto il cuore.
Il nome che abbiamo scelto per la scuola, “Nelson Mandela”, è molto impegnativo, quello che chiederò ai nostri insegnanti sarà di onorarlo e imitare la determinazione di questo grande uomo per migliorare la vita del popolo africano.
Maria Carla

Una grande soddisfazione

Che soddisfazione!!
Sono davvero contenta di avere partecipato alla festa di fine anno scolastico di Noel Magolola, un ragazzo di Hombolo che ha terminato con successo la scuola secondaria.
Col sostegno a distanza abbiamo accompagnato Noel nel suo percorso scolastico da quando frequentava la seconda classe delle primarie poi, considerando le sue buone capacità intellettive, lo abbiamo iscritto ad un’ottima scuola secondaria per la durata di sei anni….
Il suo sogno è quello di diventare medico e noi, insieme ai suoi sostenitori, siamo pronti ad accompagnarlo ancora in questo impegnativo cammino.
Pensavo stanotte mentre mi rigiravo nel letto a quei carichi di “umanità” stipata sui barconi in fuga dalle guerre e dalla miseria per inseguire il sogno di un futuro migliore.
Se ciascuno di noi ne prendesse in carico solo uno qui, nella sua terra, per dargli una possibilità di vita migliore, per farlo studiare e con la cultura migliorare il proprio paese, per dargli la dignità di cui tutti abbiamo diritto, perché non soffra la fame, perché non muoia per malattie banali, perchè non sia costretto a fuggire, perché si senta amato!
Io credo, anzi ne sono sicura che un ragazzo non lascerebbe mai la sua terra se avesse una diversa prospettiva di vita e noi, sì noi che siamo nati dalla parte giusta del mondo, mettiamo una mano sul cuore e con l’altra prendiamo un bambino per mano e diamogli i mezzi necessari per andare a scuola e, come ha fatto Noel, auguriamoci che ne capisca l’importanza e si impegni per il suo futuro e quello del suo paese.
“L’istruzione è l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo”
Queste parole le ha pronunciate Nelson Mandela, personalmente sono convinta che siano una grande verità!
Qui ad Hombolo tantissimi bambini non vanno a scuola, i maschi a pascolare le capre e le femmine a badare ai fratellini, noi siamo pronti per aiutarli, e voi?
Maria Carla