Archive for 20 giugno 2012

A.A.A………AIUTO CERCASI !

Certamente penserete che non è una novità, ma questa volta abbiamo veramente bisogno di un aiuto particolare.
Come sapete il mulino, il frantoio, i campi, i vigneti e i nostri animali hanno bisogno costante di una persona che segua e controlli i lavori che gli operai fanno.
Abbiamo lasciato per anni la gestione a delle persone ‘di fiducia’ locali, perchè sapete che vogliamo interagire con la gente di Hombolo e non fare assistenza, tentando di renderli  indipendenti; ma la fiducia che abbiamo dato a queste persone purtroppo è stata mal riposta.
Per  cambiare la mentalità ed il modo di affrontare la vita della gente di qui ci vorranno anni, e come sapete siamo fermamente convinti che questo potrà avvenire solamente dando un’educazione seria ai bambini ed ai ragazzi ed ecco perchè il progetto delle adozioni a distanza è uno dei nostri fondamenti.
Per me e Maria,  il mio braccio destro, è quasi impossibile seguire la gestione del mulino e tutto il resto; l’asilo, l’ambulatorio e le visite alle famiglie dei bambini adottati e delle altre famiglie che hanno bisogno di assistenza assorbano la quasi totalità del nostro tempo e dovremmo avere le giornate di 30 ore.
Tutta questa premessa per dirvi che avremmo bisogno di un uomo che possa darci la sua disponibilità per qualche mese e trasferirsi qui ad Hombolo: certamente un impegno gravoso e non facile, ma magari qualcuno è disposto a fare questa esperienza e ad occuparsi della gestione del mulino, del frantoio e dei campi.
Lo so che chiedo molto….ma chissà, magari qualcuno è interessato a rispondere al nostro ‘annuncio’!

Un caro abbraccio Maria Carla

Giugno 2012

Carissimi amici,
preferisco non andare all’asilo a sbaciucchiare i miei bambini perché non vorrei contagiarli col mio terribile mal di gola e raffreddore e così ne approfitto per scrivere due righe, avevo promesso di mandare più spesso notizie da Hombolo ed eccomi qui a tentare di trovare qualche bella notizia da raccontare.
Qui è cominciato l’inverno e la stagione secca, la temperatura è molto piacevole, le giornate sono soleggiate e limpide senza quel caldo terribile e afoso della stagione delle piogge ed io ne traggo nuova forza per portare avanti il nostro lavoro.
Fra non molto però inizierà a tirare vento e la polvere farà da padrona, si insinuerà dappertutto: nel naso, nelle orecchie e in bocca, e questo andrà avanti fino all’arrivo delle piogge a Dicembre.
Intanto si sta raccogliendo quel poco di mais e di miglio che le piogge scarse ci hanno permesso di avere; è andata molto meglio con i girasoli, il raccolto è stato buono e il nostro frantoio sta lavorando a pieno ritmo, anche il mulino sta lavorando molto infatti, col raccolto, la gente puó finalmente riempirsi bene la pancia dopo avere a lungo tirato la cinghia (per chi ancora non lo sapesse, qui si mangia solo e sempre polenta).

La vigna è già carica dei nuovi grappoli che vendemmieremo a settembre mentre, nel porcile, sono nati nove nuovi maialini che, a dire il vero, a me fanno venire una voglia di arrosto…..
Mmmmm, che acquolina!!!
Ma dai, scherzo!!
Non sto morendo di fame anche perché, con tutto quello che mi hanno portato, prima Mwanvula, scusate volevo dire Elvira, poi Giovanni, Monica e Shimakò, alias Francesco, il frigo è ancora ben rifornito e in dispensa le “scatolette” non mancano quindi, colgo l’occasione per ringraziarli di essere venuti a trovarmi, non solo per avermi portato i rifornimenti ma soprattutto per la loro presenza qui, per la sensibilità e l’affetto verso i bambini e la gente di Hombolo e per quanto stanno continuando a fare anche ora che sono in Italia.
Grazie amici!

Spero, questa volta, di avervi strappato un sorriso e mi auguro di stare meglio per potere, domani, andare a strapazzare quella combriccola di “monellacci” adorabili che mi mancano tanto.
Un caro saluto a tutti,
Maria Carla

P.S. I “monellacci” sono oltre duecento e non ce la faccio a coccolarli tutti, c’è qualcuno disponibile?